Contatti aziendali

OPS S.r.l.
piazza Cinque Giornate, 6
20129 Milano
Tel. 02.40705812 (6 linee R.A.)corso preposti

Eroghiamo corsi in aula a Milano e Roma ed in azienda su tutto il territorio nazionale.


Norme di autoprotezione


Quando si fa un intervento di primo soccorso, è necessario applicare alcune norme di autoprotezione. Ciò dopo aver valutato attentamente la situazione, in modo da rilevare eventuali pericoli ambientali sia per se stessi sia per la stessa persona soccorsa. Così agendo si cerca di rimuovere le cause di queste possibili insidie, cercando però di non correre rischi, e si valuta pure se è necessario chiamare altri soccorsi specializzati, come la Polizia Municipale, i Vigili del Fuoco o altro. Nel caso di sospetta intossicazione, per fare un esempio, areare l’ambiente e allontanarsi con il paziente, per poi soccorrerlo e iniziare le eventuali prime manovre di primo soccorso al di fuori del locale contaminato. Le norme di autoprotezione prevedono, prima di tutto, di non esporsi ad alcun tipo di rischio inutile, perché se ci feriamo poi, non si è più nella condizione di soccorrere la persona colta da malore o infortunata. Dopodiché, è sempre necessario provvedere alla sicurezza della scena, allontanando se possibile tutte le eventuali fonti di pericolo. Mandare via i curiosi e chi crea tanta confusione, con il rischio di peggiorare solamente la situazione. Ѐ necessario, anche, preparare una via d’accesso per quando arrivino i veicoli di soccorso professionale. Se sussiste un pericolo reale imminente, mettere in salvo il paziente, altrimenti lasciarlo dove si trova. Le norme di autoprotezione vogliono, anche, che si faccia attenzione a non entrare in contatto con i liquidi biologici della persona e o dei soggetti soccorsi, come sangue o vomito. A tal proposito, è preferibile utilizzare sempre dei guanti protettivi oppure una barriera come un sacchetto di plastica. Occorre fare attenzione pure agli oggetti taglienti, quali vetri o siringhe. Per esempio, in caso d’incidente stradale, prima di tutto parcheggiare l’auto a lato della carreggiata a una debita distanza e con le quattro frecce accese. Indossare il gilet ad alta visibilità, che è obbligatorio tenere in macchina, e segnalare agli altri la situazione di pericolo, ponendo un triangolo ad almeno 50 m oppure utilizzando delle torce elettriche. In caso d’incidente strale, è necessario non avvicinarsi mai con sigarette accese. Stabilizzare, facendo molto attenzione, le eventuali macchine che si trovano in posizione obliqua e, spegnere i motori e togliere le chiavi dal cruscotto. Le persone curiose e da intralcio devono essere subito allontanate, per poi spostare in sicurezza il paziente, ma solo in caso d’incendio o di altro pericolo immediato. Ѐ molto importante lasciare libere le vie d’accesso, così da facilitare sia l’arrivo dei soccorsi sia la fuga in caso d’emergenza. Se si vedono dei cartelli che segnalano la presenza di sostanze pericolose, chiamare immediatamente i Vigili del Fuoco. In ogni caso, è preferibile che il soccorritore occasionale si tenga a distanza di sicurezza e non tocchi nulla, così da non correre pericoli o danneggiare gli altri.


Sconto 20% compilando il modulo

RICHIEDI UN PREVENTIVO!